News

Boxe femminile olimpica

La boxe femminile sarà olimpica



14.08.2009 – Il salto con gli sci femminile é stato messo da parte per i prossimi giochi olimpici ; le pugili hanno sperato e possono infine respirare. E con esse, Andreas Anderegg, Présidente della Fédérazione svizzera.

La Commissione internazionale del Comitato olimpico ha accettato la nuova domanda d’includere nel programma olimpico la boxe femminile; Andreas Anderegg (turgovese di 52 anni), é soddisfatto e dichiara :” La boxe é uno degli sport presenti all’origine dei giochi olimpici. Le donne hanno dunque infine il diritto di parteciparvi”.

La decisione positiva che é stata presa ieri a Berlino é fenomenale. In ogni caso, é chiaro, per il Presidente della federazione svizzera, che molti altri avrebbero voluto essere presenti a Londra nel 2012. “Che la boxe femminile emerga su altre discipline é una fortuna”.

Il fatto che il Comitato olimpico sia basato a Losanna, non ha, secondo Anderegg, facilitato le trattative. “Sono stato in visita nel cantone di Vaud, ma non ci sono stati sentimentalismi, la decisione é stata dura da prendere”. Che le pugili abbiano ottenuto la consacrazione olimpica portera molti vantaggi e un grande rinnovo.


Notizie svizzere

In Svizzera, la boxe femminile si é, durante gli ultimi anni, molto ben sviluppata.

Ad oggi, possiamo contare fino a 50 donne attive. L’anziano quadruplo campione della categoria amatoriale (dal 1980) Anderegg, sottolinea fieramente : “Anche nella boxe amatoriale abbiamo molte soddisfazioni. Con 390 licenziati, abbiamo raggiunto il più alto livello dei dieci ultimi anni”.Questa magnifica evoluzione lascia sperare che il CIO si mostrera riconoscente con le pugili che andranno a Londra.

Ma come mai la boxe é all’improvviso su tutte le bocche?

“Per fortuna, il nostro sport attira l’attenzione di numerose televisioni ed é veramente più presente sugli schermi. Questa situazione dà delle idee a numerose persone che s’interessano più da vicino alla boxe, e pensano anche di utilizzarla come programme di rimessa in forma.

In questi ultimi giorni, la federazione tedesca ha comunicato che si trova nella peggiore crisi finanziaria della sua storia. Sul suo sito, ella lancia una richiesta. “Anche il più piccolo dono é il benvenuto”.

E da noi, come stanno le nostre finanze? Andreas Anderegg é compiaciuto: “ Già quando sono entrato in funzione, tre anni fà, la nostra fortuna era dell’ordine di Fr. 130 000. D’allora, l’abbiamo aumentata a Fr. 240 000. Per noi, fortunatamente, tutto và bene”.

Andreas Anderegg, padre di 3 bambini, nella sua carriera di pugile, ha disputato 104 incotri amatoriali e 12 incontri professionisti. Ha dato la sua demissione il 27 dicembre 1986. 20 anni dopo, egli ritorna alla boxe diventando il Presidente della Federazione svizzera.


Prossima Box-Night

Anche nella sua regione come nel suo club, il BC Frauenfeld, la richiesta é in aumento.

Sotto la sua ala e quella dei suoi colleghi del Club, dopo un arresto di parecchi anni, delle Box-Night di Frauenfeld sono state organizzate nel 2007 et 2008. La quinta edizione é programmata per il 26 settembre prossimo.

Naturalmente, ci saranno pure degl’incontri femminili. L’abitante di Bethelhausen é molto emozzionato quando dichiara : « Siamo in progresso. Al Casino, questa volta, vogliamo presentare degli incontri di altissimo livello in un posto molto speciale”. RUEDI STETTLER - © Thurgauer Zeitung

 

Speranze realizzate e delusioni

L’associazione internazionale di boxe amatoriale (AIBA) aveva sottomesso una seconda domanda al CIO per includere le pugili nel programma 2012.

L’AIBA aveva preso questa decisione a Pechino nel 2008. La prima domanda era stata rigettata nell’ottobre del 2005 dal comitato esecutivo. Ieri, a Berlino, ha ceduto.

Nel Canada, una corte di giustizia ha respinto il tentativo d’un gruppo di 15 donne, europee, americane e canadesi, adette al salto a sci, che tentavano d’imporre il salto a sci femminile per i giochi olimpici del 2010. Le richiedenti hanno invocato l’egaità dei diritti, molto bene impiantata giuridicamente nel Canada.

Quest’anno, una competizione femminile di salto a sci si é disputata a Liberec (Tchéquie) per la prima volta fuori da un campionato del mondo. E anche frà due anni, a Oslo, sarà in programma una competizione femminile. (si)


(Traduzione: Franca Roncoroni)

 

 

 

 

 

 


 

 

 




Weitere News


© 2018, Swiss Boxing Federation