News

Torneo Wiener-Neustadt

Torneo di Wiener-Neustadt

A sinistra: Ricardo Da Silva vince contro Jacobsen. A destra: Butrint Ram vince la medaglia d'argento. Fotos: Michela Barra
Rapporto di Federico Beresini

29.09.2009 - Una buona prova quella offerta dai pugili Svizzeri al Torneo di Wienner-Neustadt svoltosi lo scorso fine settimana.

La delegazione rossocrociata composta dagli allenatori Federico Beresini, Rodolfo Jellamo e dai pugili Ricardo Silva, 64 Kg, Butrint Rama 69 Kg e Arber Topalli 81kg, ha ottenuto il secondo posto su otto nazioni partecipanti.

Silva ha colto la medaglia d'oro, dopo avere affrontato da prima il forte Khamasat Musaev, atleta Ceceno in forza all'austria e recente vincitore del torneo di Chemnitz, battendolo ai punti. In sequito in un'avvincente finale ha poi battuto ai punti (12 - 10) il campione Norvegese AlexandeJacobsen. La decisione del match è arrivata nei dieci secondi finali, quando il risultato era ancora in parità, 10 a 10 e nei quali lo Svizzero ha fatto la differenza. Per Silva si tratta del secondo oro internazionale di fila in questo 2009, il precedente lo aveva ottenuto a Londra.

Butrint Rama si è dimostrato un pugile in crescita. Al suo secondo torneo internazionale ha conquistato una preziosa medaglia d'argento. In semifinale vinceva nettamente ai punti contro Fergal Redmon (Irlanda). In finale, opposto al tedesco Toni Gerkowski, malgrado una buona prova iniziale cedeva alla distanza, più per merito dell'avversario che per demerito suo. Sicuramente il pupillo di Jellamo ha ancora tempo di crescere, e se potrà avere nuove esperienze di questo livello, darà altre belle soddisfazioni ai colori elvetici.

Peccato per Arber Topalli. Il giovane appena uscito dagli juniores, si è trovato confrontato con una realtà al lui del tutto inaspettata. Arber nel primo  match ha cercato di dare il massimo contro Gzim Tahiri (Austria). Visto che l'austriaco stava prendendo il sopravvento in maniera molto veloce, giustamente dall'angolo veniva gettata la spugna, onde anche evitare il peggio.

Con un grande cuore il buon Arber tentava di conquistare la  medaglia di bronzo. Opposto all'esperto Aleksander Hagen (Norvegia), reggeva egregiamente alla prima ripresa, mantendo il risultato in parità 3 a 3. Nella senda ripresa il Norvegese, grazie alla sua maggior esperienza riusciva a colpire in maniera efficace l'elvetico. A questo punto interveniva l'arbitro che dopo avere contato Topalli, decideva di sospendere il match sancendo così la vittoria all'austriaco per RSC.

I Svizzeri: Ricardo Da Silva, Federico Beresini, Manager Michele Barra. E Rodolfo "Silencio" Jellamo, Arber Topalli, Butrint Rama
 

 

 

 

 


 

 

 




Weitere News


© 2018, Swiss Boxing Federation